Al Tenax con Ilario Alicante e Honey Dijon

I grandi appuntamenti Nobody’s Perfect di Dicembre non mancano di offrirci occasioni uniche per esplorare le qualità sonore degli artisti internazionali più importanti del momento. Questo sabato al Tenax arrivano due grandi nomi del panorama musicale: Ilario Alicante e miss Honey Dijon.

Ilario Alicante, protagonista da anni fra le vette della scena elettronica.

Nasce a Livorno, inizia a coltivare la sua passione musicale sin da piccolo, quando la madre comincia a fargli ascoltare ogni genere musicale di suo gradimento.

Con il passare del tempo inizia a frequentare locali molto importanti e di tendenza in Italia, Germania e infine Spagna dove grazie a Circoloco e Cocoon conosce e si innamora della musica house con sfumature e cadenze latine, minimal techno e elettroniche.

Da quel momento comincia a produrre e suonare praticamente solo quel genere musicale. Nei suoi set possiamo trovare comunque, diverse influenze donando così un tocco di stile che differenzia ogni suo set.

Si ispira ad artisti come Richie Hawtin, Marco Carola, Ricardo Villalobos, Raresh, Luciano. In pochissimo tempo si dedica a decine di sue produzioni le quali sono state apprezzate da dj producer di livello internazionale. La traccia “Vacaciones en Chile” testata nei club più importanti lo catapulta dritto nell’house music business!

Oggi, grazie all’ingresso nella famiglia Cocoon di Sven Vath e alla creazione di una propria etichetta discografica Virgo lo potete ascoltare nei miglior club di tutto il pianeta in inarrestabili tour che lo hanno consacrato come uno dei più interessanti talenti al mondo.

Insieme a lui dagli U.S.A. arriva alla nostra consolle miss Honey Dijon. Nata e cresciuta a Chicago la culla della house, successivamente ha vissuto a New York per molti anni. Due città importanti per lei, le cui influenze sono la meravigliosa somma di background che due realtà del genere possono offrirti.

Durante i primi anni della sua formazione artistica ha la fortuna di conoscere Derrick Carter che di lì a poco diventa il suo mentore, introducendola alle sonorità underground della Jacking house and Detroit techno. A New York i suoi legami si fondono con le influenze di un altro grande gigante della musica, Danny Tenaglia.

Amante del vinile, nei suoi set c’è qualcosa di estremamente autentico nel modo in cui Honey riesce a miscelare la carica della House Chicago con le sfumature classic di New York e anche alcune influenze europee. I suoi show sono noti per la loro forte impostazione, passione ed integrità.

L’arte del mixing stesso è molto importante per lei, chiunque abbia assistito alle sue abilità può testimoniare le sue grandi capacità e abilità nel creare dei flussi coinvolgenti che si fondono ipnoticamente tra House e Techno. Da anni sui palchi dei migliori festival e alle consolle dei club più interessanti della scena Underground. Felici di incontrala questo sabato.