Aprile: Polittico della Misericordia — LOL

Aprile: Polittico della Misericordia — LOL Aprile: Polittico della Misericordia — LOL

L’artwork Tenax Nobody’s Perfect del mese di Aprile, realizzato da Studio proclama, per la serie LOL — Ridi Pagliaccio, si ispira al Polittico della Misericordia di Piero della Francesca, un’opera a tecnica mista su tavola conservata nel Museo Civico di Sansepolcro, in provincia di Arezzo.

L’artista fu commissionato a realizzare l’opera dalla confraternita della Misericordia della sua città natale nel 1445, con la specifica che l’opera fosse di carattere tradizionale, come si percepisce immediatamente dalla collocazione geometrica della figura della Vergine Maria al centro, con il mantello aperto per offrire protezione ai suoi fedeli.

Questo mese Studio Proclama dedica la sua acida satira a tutti quei gesti razzisti quotidiani che passano sotto silenzio nel nostro paese. Come quelli compiutisi solo pochi mesi fa a Follonica, dove due dipendenti di un supermercato hanno rinchiuso due donne rom in una gabbia, filmandole per mettere il video su Facebook.

La rappresentazione della donna nella grafica Proclama è similmente iconografica: stagliata al negativo contro uno sfondo rosso sangue, la protagonista dell’immagine è la raffigurazione stereotipata delle paure degli Italiani rispetto a chi si presenta come differente da loro: la distorsione della figura femminile che appartiene a una cultura che non si comprende, perciò ci si convince che rubi e rapisca come un personaggio cattivo da fiabe.

Tanto tradizionale è la rappresentazione sacra di Piero della Francesca, quanto lo è quella profana di Proclama: un rovesciamento in toni cupi per rappresentare il volto artificiale e perfido di una Misericordia che troppo spesso arriva troppo tardi al diverso, al bisognoso e al debole — e a volte semplicemente non c’è.