Gennaio al Tenax

Gennaio al Tenax Gennaio al Tenax

Oggi vi presentiamo quello che ci attende per il mese di Gennaio nel nostro club. L’appuntamento fisso Nobody’s Perfect del sabato notte al Tenax vede come protagonisti le migliori star del dancefloor internazionale e le ultime tendenze in ambito techno e house.

Davanti a noi quattro caldi weekend, in cui ci aspettano grandi artisti, molti fondamentali per il genere che la loro musica rappresenta per il panorama mondiale.

Prima di presentarvi i gli ospiti e le loro grandi qualità, ci teniamo tantissimo a fare un breve focus sul primo evento, quello di domani, perché supporta una iniziativa molto seria e sensibile: abbiamo ha deciso di ribattezzare il suo primo evento del 2018, previsto per sabato 6 gennaio, con il titolo “Tenax & Friends per Niccolò Ciatti”: un’iniziativa in cui parte del ricavato sarà devoluto alla famiglia di Niccolò Ciatti a sostegno delle spese legali.

Niccolò aveva soltanto 22 anni, viveva a Scandicci ed era un affezionato frequentatore del nostro club con questa iniziativa, che abbiamo deciso di organizzare di comune accordo con la famiglia e con gli amici di Niccolò, ci auguriamo di tener viva la memoria di questo ragazzo che, come tanti altri ragazzi e ragazze, quella sera si trovava in discoteca soltanto per divertirsi. Durante la serata sarà possibile contribuire ulteriormente alle spese della famiglia Ciatti con delle donazioni libere in un’apposita postazione.

Il padre di Niccolò, Luigi Ciatti, che sarà presente all’evento aggiunge: “Vorrei ringraziare la sensibilità e la solidarietà che la proprietà del Tenax ha dimostrato nei nostri confronti e nei confronti di Niccolò. Per mio figlio la discoteca era un luogo di divertimento, di aggregazione, di ritrovo, di compagnia. Un luogo dove stare insieme per ballare e per fare amicizia. Mi auguro che quello che è successo a mio figlio possa servire a far capire che la vita è unica e che una volta arrivati fino a questo punto non si può più tornare indietro, e che facendo così si distrugge, non solo la vita di un ragazzo, ma anche la propria. E poi per cosa? Per niente”.

Detto questo, torniamo alla musica e a presentarvi quello che ci aspetta dal divertimento del nostro club.

Domani la nostra consolle vedrà come ospiti il dj producer toscano di fama internazionale Fabio Florido e la rivelazione della scena elettronica fiorentina Black Angus, un nuovo progetto musicale di Benjamin Pratesi e Simone Romaniello.

Nato a Prato, Fabio Florido è un giovane emergente che negli ultimi anni si è contraddistinto per essere diventato resident dell’Enter di Ibiza, evento dove lo ha voluto fortemente il suo mentore, ovvero Richie Hawtin. Assiduo frequentatore della nightlife toscana e del Tenax fin da giovanissimo, Fabio Florido risiede attualmente a Berlino, cuore pulsante dell’elettronica europea e internazionale. Diventa resident nella main room dello Space di Ibiza per la “ENTER. Week 3”.  Da lì in poi la svolta. Il suo talento lo porta ad esibirsi di fronte alla platee dei festival Awakenings, Sonus e Tomorrowland e nei più prestigiosi club europei, tra cui ovviamente anche il Tenax. Le sue produzioni, in virtù del riconoscimento di Richie Hawtin (ma anche di Dubfire, Luigi Madonna e Sasha Carassi) vengono pubblicate su importanti etichette europee, tra queste: Black Swan, Night Light Records e Minus.

Nobody’s Perfect è l’occasione per stupire i clubber, evento dopo evento, infatti sabato 13 arriva lo stile e  il sound del grande Raresh insieme al nostro Cole.

Fra i più noti nel panorama internazionale, punta di diamante del new sound che proviene dalla forte tradizione clubbing dell’Est Europa.

Raresh nasce a Bacau, si conquista presto un posto nella scena musicale presso il più importante club della sua città natale, fino a che il suo talento lo porterà ad esibirsi e successivamente a stabilirsi nella capitale Bucarest nel 2003.

Nel 2005 entra a far parte della Sunrise Booking Agency e grazie a questa ha la possibilità di affiancare nei grandi party sul Mar Nero i grandi deejays che lui ammirava: Richie Hawtin, Magda, Steve Bug, Troy Pierce, Marc Houle e molti altri.

Partecipa al The Sound Of The Sixth Season World Tour 2006 eseguendo l’apertura per il leggendario Sven Väth.

Parallelamente fortifica la produzione alla nascita della label [a:rpia:r] da lui fondata nel 2007. Con il tempo ha maturato uno stile del tutto personale che combina minimal, tech e deep house in modo allo stesso tempo delicato e potente. Da qui si arriva ai giorni nostri, in cui da talento questo dj è una vera e propria star del dancefloor.

Il 20 Gennaio torna l’attesissima Fragola’s Night ideata dai resident Philipp e Cole che faranno da padroni  in una serata Tenax di stravaganza e divertimento assicurato in compagnia di un duo ospite speciale, i Paranoid London che proporranno un live pazzesco.

I Paranoid London proporranno dal vivo il loro sound futuristico intessuto con rari strumenti analogici che imprimono un inconfondibile marchio di fabbrica alla loro musica, come il loro rifiuto per ogni forma di comunicazione digitale e di pubblicità ne caratterizza un’immagine veramente underground unica al mondo.

Non troverete granché di loro sul web e neppure una traccia negli store digitali: la loro musica è infatti pubblicata solo su vinile (vinile di super qualità, peraltro). Ma dal numero delle loro performances in giro per il mondo negli ultimi anni e dal nome delle venue calcate (soltanto nel 2014, festival come Glastonbury, Scopitone, Villette Sonique, Drift; clubs come Panorama Bar/Berghain a Berlin – che ha inserito la loro “Paris Dub” nella Essential Berghain Playlist pubblicata all’inizio dell’anno -, Trouw ad Amsterdam, Fabric a Londra, Gorilla a Manchester, Rote Sonne a Monaco di Baviera, Karoline 45 ad Amburgo, Sub Club a Glasgow, Power Station a Melbourne; parties come Secretsundaze a Londra, Fibonacci Day Party a Sydney) capirete si tratta di un vero e proprio fenomeno che siamo sicuri ci conquisterà tutti.

L’ultimo sabato, il 27 gennaio è tempo del famoso produttore e dj inglese Matt Edwards sotto il moniker Radio Slave. Artista che vanta un eclettismo artistico notevole, basti pensare che nella sua carriera si è firmato con molti pseudonimi in base alle particolarità delle sue produzioni, come ad esempio Quiet Village, Sea Devils, REKID, The Machine.

Edwards inizia la sua carriera da dj nel 1992, nello storico Milk Bar di Londra per poi approdare al Ministry Of Sound come resident. Da quel momento le sue qualità iniziano a farsi notare esponenzialmente. Crea la serata “Vapour” al Fabric e inizia una collaborazione, in qualità di esperto musicale, con la rivista culto Dazed and Confused. Oggi continua ad essere uno degli artisti più acclamati e richiesti nel mondo del clubbing: ospite fisso al Panorama Bar, Rex Club di Parigi, Womb di Tokio e allo Space Club di Ibiza.

Fondatore della label ReKids e nominato Best British Producer dalla giuria del premio “Best Of British”, da DJ Mag è stato inserito nella lista dei migliori remixer di sempre: i credits dei suoi re-edit vantano nomi del calibro di Armand Van Helden, Slam, UNKLE, DJ Hell, Josh Wink, DJ Sneak e molti altri.

Negli ultimi anni, come Radio Slave, Matt ha pubblicato su ReKids diversi successi nella scena underground come “My Bleep”, “Bell Clap Dance”, la serie “No Sleep” e l’ormai classico “Grindhouse”. Le sue release si trovano anche su R&S, Om, Running Back e Ostgut Ton.

Insieme a lui il nostro Luca Donzelli e per la parte TUBE ci sono anche Traumabond, Sixty e Wearenot.