L’architetto del dancefloor e la regina del DC10 al Tenax

L’architetto del dancefloor olandese Joris Voorn arriva a Firenze con un carico di nuove produzioni marchiate dalle sue label Rejected e Green per declinare il suono techno di Detroit al futuro prossimo. A far gli onori di casa, dopo i trionfi al DC10 di Ibiza con Jamie Jones e l’album su Bpitch Control, il talento al femminile del club toscano, Silvie Loto.

larchitetto-del-dacefloor-e-la-regina-del-dc10-al-tenax_1Joris Voorn è uno dei nomi di punta della fervida scena dance olandese e uno dei dj e produttori Techno più noti al mondo. Classe 1977, residente ad Amsterdam, laureato in architettura è fondatore delle etichette Rejected e Green, fondamentali per l’evoluzione europea del suono techno e house. Cresciuto in una famiglia di musicisti, mangia pane e musica fin da bambino. L’incontro con l’elettronica avviene nel 1995, quando muove i primi passi da dj destreggiandosi tra techno e house. Presto però nasce in lui il desiderio di comporre la propria musica: acquista un MC-303 e inizia a giocare con synth e loop. Nel 2000 Joris si costruisce un piccolo studio di registrazione e riesce a pubblicare la sua prima release, “Muted Trax pt.1” su Keynote, subito suonata da grandi dj come Carl Criag, Laurent Garnier, Dj Rush e Technasia. Da quel momento l’attività di produzione si intensifica ulteriormente, ma nel frattempo Joris si impone al pubblico come dj techno dotato di tecnica sopraffina. Nel 2003 pubblica per la Sino, etichetta dei Technasia, l’ep “Lost Memories Pt.1”, seguito immediatamente da “Lost Memories Pt.2”, che contiene la traccia “Incident” poi inserite nei mix di moltissimi dj. Nell’ottobre 2004, per la stessa etichetta, esce “Future History”, una raccolta di oltre venti tracce prodotte dallo stesso Voorn, accolta da critica e pubblico con recensioni entusiastiche. Recentemente Joris ha stupito tutti con il suo mix cd di debutto, pubblicato dal Fuse Club (Belgio) dopo quelli compilati da Dave Clarke, Dj Hell e Technasia: 40 tracce di pura techno decostruite e ricomposte grazie all’aiuto di piatti, Ableton Live e campionatori.

larchitetto-del-dacefloor-e-la-regina-del-dc10-al-tenax_2Silvie Loto sviluppa una profonda connessione con la musica elettronica già da giovanissima. Resident dal 2010 di due dei migliori club d’Italia, il Tenax Club di Firenze e dello storico party Ultrabeat del Goa Club di Roma, Silvie è riconosciuta come un’artista che ha saputo costruire negli anni un’identità solida. Prende parte, dal 2012, dell’acclamato party di Marco Carola “Music On” all’Amnesia di Ibiza, e dal 2013, Silvie è parte di “Paradise” al Dc10, il noto party di Jamie Jones.
Il suo suono è un mix di influenze deep, house e techno, che creano, grazie alla sua ampia conoscenza della musica elettronica, dj-set versatili e ricchi di sfumature. Nel 2013 Silvie ha pubblicato il suo “Solstice” LP su Bpitch Control Records, offrendo suoni e atmosfere che confermano la sua grande sensibilità.

Ingresso in lista 20€ con drink.
Intero 25€ con drink.