L’eclettismo di Radio Slave e lo stile di Luca Donzelli sabato al Tenax

L’eclettismo di Radio Slave e lo stile di Luca Donzelli sabato al Tenax L’eclettismo di Radio Slave e lo stile di Luca Donzelli sabato al Tenax

Oggi vi presentiamo Radio Slave, il prossimo grande ospite internazionale in arrivo alla nostra consolle questo sabato 27 gennaio, insieme a Luca Donzelli.

Il famoso produttore e dj inglese Matt Edwards sotto il moniker Radio Slave vanta un eclettismo artistico notevole, basti pensare che nella sua carriera si è firmato con molti pseudonimi in base alle particolarità delle sue produzioni, come ad esempio Quiet Village, Sea Devils, REKID, The Machine.

Edwards inizia la sua carriera da dj nel 1992, nello storico Milk Bar di Londra per poi approdare al Ministry Of Sound come resident. Da quel momento le sue qualità iniziano a farsi notare esponenzialmente. Crea la serata “Vapour” al Fabric e inizia una collaborazione, in qualità di esperto musicale, con la rivista culto Dazed and Confused. Oggi continua ad essere uno degli artisti più acclamati e richiesti nel mondo del clubbing: ospite fisso al Panorama Bar, Rex Club di Parigi, Womb di Tokio e allo Space Club di Ibiza.

Fondatore della label ReKids e nominato Best British Producer dalla giuria del premio “Best Of British”, da DJ Mag è stato inserito nella lista dei migliori remixer di sempre: i credits dei suoi re-edit vantano nomi del calibro di Armand Van Helden, Slam, UNKLE, DJ Hell, Josh Wink, DJ Sneak e molti altri.

Negli ultimi anni, come Radio Slave, Matt ha pubblicato su ReKids diversi successi nella scena underground come “My Bleep“, “Bell Clap Dance“, la serie “No Sleep” e l’ormai classico “Grindhouse“. Le sue release si trovano anche su R&S, Om, Running Back e Ostgut Ton.

A fare gli onori di casa ci sarà il nostro Luca Donzelli. La grande passione, lo stile raffinato e una maniacale attenzione per i dettagli sono i valori che lo caratterizzano fin da quando, appena ventenne, ha mosso i suoi primi passi nel mondo del clubbing, e grazie ai suoi set coinvolgenti e all’ originalità delle sue idee sin da subito è riuscito a farsi apprezzare nei confini della Toscana e oltre.

Tracce come  “Bottle Of Truth”, “Danzen Appeal”, “Burn That Gasoline”,and “Daemonesque” lo hanno portato ad essere conosciuto a livello mondiale, portandolo presto a collaborare con etichette sempre più importanti, come Titbit Music o Wow! Recordings, dove ha avuto modo di iniziare a lavorare con Mar-T e la sua crew, portandolo poi a suonare su palchi importanti come quelli della Sonar Week a Barcellona.

Nell’ estate del 2014 si suona ad all’ Amnesia Ibiza Opening party, per la terza volta al Sonar Off, al Tini Soundgarden (Cecina, Italy) e all’ After Party of Amnesia Closing Party per più di 3000 people! Nel settembre del 2014 Luca inizia anche una nuova avventura, rilasciando sull’ etichetta di Mar- T, Wow!Recordings, alcune delle sue migliori tracce.

Nel 2015 debutta all’ EGG di Londra, al Cocobeach a Paris, e si assicura per l’estate la recidency nel nuovo party di Loco Dice all’ Amnesia. Altre grandi soddisfazioni arrivano con le release su alcune delle più importanti etichette, come “This and That”, label di Davide Squillace, e Hot Creations label Jamie Jones, che fa un remix del pezzo “Going Back” da “Love Somebody” di Popof.

Adesso non rimane che salutarvi: sabato arriva presto e come ad ogni evento Nobodys’ Perfect è impossibile mancare!