Settembre: Apollo e Dafne — LOL

Settembre: Apollo e Dafne — LOL Settembre: Apollo e Dafne — LOL

Il primo artwork della serie LOL, dedicato al mese di settembre, si ispira al gruppo scultoreo realizzato da Gian Lorenzo Bernini tra il 1622 e il 1625, esposto nella Galleria Borghese di Roma.

Il mito di Apollo e Dafne rappresenta la riluttanza della donna al tentativo di affermazione dell’uomo nei suoi confronti. Dafne, per sottrarsi all’indesiderato abbraccio di Apollo inarca il busto in avanti per sfuggire anche se invano alla presa e si trasforma in alloro.

Il tema affrontato in questo primo mese della stagione Nobody’s Perfect! riguarda la violenza sulle donne.

Abbiamo scelto di utilizzare questa opera perché sintetizza quella che possiamo considerare il simbolo della sopraffazione per eccellenza, comune a differenze etniche e religiose.

Ogni anno in Italia oltre cento donne vengono uccise da uomini, quasi sempre quelli che sostengono di amarle. Una vera e propria strage, in cui oltre ai femminicidi si aggiungono le violenze che sfuggono ai dati ma che, se non fermate in tempo, rischiano di fare tante altre vittime. Sono migliaia le donne aggredite, picchiate, perseguitate, sfregiate.

Secondo i dati Istat, sono quasi 7 milioni quelle che nel corso della propria vita hanno subito una forma di abuso. La sopraffazione dell’uomo nei confronti della donna ha sicuramente radici religiose e culturali ma è comune in ogni religione e in ogni cultura che essendo stata progettata da persone pone l’uomo in posizione di privilegio e centralità rispetto alla donna.


Fonti:

istat.it — La violenza contro le donne dentro e fuori la famiglia
ansa.it — Violenza sulle donne, la strage continua