Tra presente e futuro della musica elettronica: al Tenax arriva Âme

Dopo i primi grandi appuntamenti Tenax, la stagione del nostro club prosegue con l’arrivo di un altro grande ospite internazionale. Se il nostro Philipp è ormai garanzia di stile e divertimento, è giunto il momento di annunciare il guest che animerà la consolle del nostro sabato.

Per Kristian Beyer, l’altra metà degli Âme, tutto inizia nel negozio di dischi di una cittadina della Germania occidentale. Qui l’incontro con Frank Wiedemann e la collaborazione su remix di immediato successo segnano l’inizio di una carriera europea. Le pubblicazioni di singoli importanti come Kuma, Engoli e l’apprezzatissimo Shiro, prodotti per la Sonar Kollektiv, anticipano il loro disco d’esordio, Âme, uscito nel 2004. Un anno dopo e per la stessa etichetta, l’EP Rej segna il successo definitivo del duo nel mondo dell’elettronica. Il singolo omonimo, ormai vero cult della dance elettronica, è uno dei brani più suonati nei migliori dj set internazionali di quella stagione.

Negli stessi anni, forti del rapporto produttivo con la Sonar, gli Ame danno vita ad una propria sublabel co-diretta con Dixon, Innervisions, dove le collaborazioni di artisti del calibro di Henrik Schwarz portano a singoli di successo come il gioiellino Where we at?’.

Come parte operativa della famiglia Innervisions, gli Âme cercano così di offrire squarci del futuro della musica elettronica, rafforzando il legame tra produttore ed appassionato, perseguendo sempre nuove prospettive.

Protagonisti del clubbing in città come Francoforte, Londra, Amsterdam e Lisbona, gli Ame di Beyer vantano la straordinaria capacità di fondere le più disparate influenze musicali. Grazie a un mix eclettico, in bilico tra ispirazioni house, techno e richiami al funk anni ’70, i progetto Âme è da sempre garanzia di un dj set raffinato e coinvolgente, dedicato all’intera storia della musica dance.

In attesa di incontrare lo stile, il ritmo ed il divertimento targato Âme, inganneremo l’attesa con contenuti ed approfondimenti sul suo mondo e la sua musica.

Sabato non è lontano e Nobodys’ Perfect arriva prestissimo !