Valentino Kanzyani: la storia della techno europea arriva al Tenax

Anche questa settimana il nostro club propone un intrattenimento di respiro europeo. Insieme alla bravura di Cole, un ospite internazionale animerà la nostra notte.

Al Tenax arriva Valentino Kanzyani.

La carriera di Valentino inizia negli anni Novanta. Il suo nome inizia a circolare quando, a metà del decennio, scalda le notti dell’Ambasada Gavioli, uno degli storici locali della scena techno slovena. Affiancato da ospiti di massima caratura, Valentino matura negli anni uno stile unico e riconoscibile, avvicinandosi al mondo della produzione.

A tutti gli effetti uno dei padri fondatori della techno slovena, Valentino non rinuncia ad un suono fresco e variegato. La ricerca di un suono originale, eclettico ma di genere, porta Kanzyani a moltissime collaborazioni, fino alla creazione di una propria etichetta. Nel 1999 esce un suo primo lavoro, a quattro mani, con l’amico e connazionale Umek. Dal successo dell’Ep l’idea di fondare una nuova casa discografica. La “Recycle Loop” anticipa così quella che sarà la personal label di Valentino. Nel 2005 nasce infatti “Jesus Loved You”. L’etichetta è un progetto tra i molti che accompagnano Valentino negli anni di una carriera sempre più importante e di successo.

Sempre in bilico tra produzione e live set, la sua vera passione, Kanzyani esce con due attesi ed omonimi Ep nel 2012. Di lì a poco, ecco il suo primo vero album ufficiale. Nel 2013 esce Love & Gratitude. Scritto e prodotto da Valentino, L&G corona un percorso artistico che nel 2011 vede Kanzyani impegnarsi anche sul fronte del promoting. Interessato ad una prospettiva musicale meno commerciale, “Next Wave” è un party project con base a Ibiza che nel giro di qualche stagione si afferma con successo. Il successo delle serate e la costante proposta di nuovi talenti della scuola rumena, arricchita da partecipazioni di grandi nomi come Villalobos, consolidano lo status di Kanzyani come big palyer della scena techno europea.

La musica di Valentino Kanzyani si è evoluta nel corso degli anni, senza mai però tradire le origini ed il rispetto dovuto ad un genere che ha contribuito a creare e diffondere. Influenze raffinate ed apertura artistica alle nuove e più ricercate tendenze, contraddistinguono l’amore che Kanzyani continua a riservare per l’arte del DJing. Un amore viscerale, portato avanti con integrità. Dalla continua ricerca di nuovi talenti ad una pubblicazione musicale centrata sul vinile come vero formato originale del dj, il re della techno porta avanti la sua missione nei grandi festival così come nelle nottate più underground.

L’attitudine classica non deve però ingannare. Al momento di suonare i suoi famosi tre turntables, Valentino dimentica il significato di parole come limite, genere e purismo. Che siano protagoniste le influenze minimal, le visioni tribal o la sua amata techno, il talento di Kanzyani mantiene sempre e solo un’unica promessa: la qualità della musica ed il vostro divertimento.

In attesa di sabato e del genio di Valentino Kanzyani, questa settimana i nostri contenuti cercheranno di conoscere meglio il re della techno slovena, il suo mondo e la sua musica.

Nobody’s Perfect arriva prestissimo. Fatevi trovare pronti!