Halloween al Tenax con Ben Klock e Mennie

Halloween al Tenax con Ben Klock e Mennie Halloween al Tenax con Ben Klock e Mennie

Volete festeggiare degnamente questo Halloween? Niente paura, ci pensiamo noi! Il Tenax infatti, per questo 31 Ottobre, porta a Nobody’s Perfect! uno dei migliori Dj al mondo, capofila della techno berlinese: Ben Klock! Ad accompagnarlo ci penserà quello che DjMag ha definito uno dei più promettenti produttori italiani di house: il nostro Mennie!

Presenza fissa nella top 10 dj di Resident Advisor per la maggior parte di questo decennio, Ben Klock non ha bisogno di molte presentazioni. Diventato resident del Berghain nel 2005, da allora ha consolidato il suo ruolo come uno degli esponenti principali della moderna techno berlinese, una presenza imprescindibile per il clubbing odierno.

La sua lunga relazione con il famoso club di Berlino ha contribuito a creare lo scenario in cui crescere e raggiungere il successo, assicurandogli una piattaforma d’eccezione che gli ha permesso di diventare uno dei dj più richiesti della sua generazione.

Quelli che lo hanno visto esibirsi hanno notato non solo la varietà della sua selezione, ma anche la sua capacità di creare un vero e proprio ambiente, di costruire la sala, piuttosto che semplicemente farla ballare. Intensi e potenti i suoi set sembrano essere pieni di una febbre che riesce a catturare tutta l’emozione e la maestria che a volte può sembrare assente nella techno.

Ben Klock è anche famoso per possedere un’ incredibile intesa con la pista che lo rende in grado di adattare la musica alla circostanza che gli si presenta di fronte, una competenza che gli permette di essere a suo agio negli ambienti più diversi, dai grandi festival ai club più intimi.

Per la gran parte dei primi anni della sua carriera lo hanno visto impegnato in dei veri e propri set maratona – diventati un marchio di fabbrica e grande palestra per affinare le sue doti tecniche e costruirsi una reputazione – ma non solo questi, anche nei set più brevi si percepisce subito una sensibilità per la narrazione tramite i suoni, una peculiarità che lo distingue e lo definisce come dj. Proprio grazie a questa sua caratteristica arriva nel 2012 ad essere autore di una delle famigerate compilation del Fabric, Fabric 66, e vincere il premio per il miglior BBC’s Essential Mix nel 2015.

Negli ultimi anni la sua attenzione si è focalizzata principalmente sul suonare in giro per il mondo, ma i suoi primi lavori, la maggior parte dei quali pubblicati per Ostgut Ton sono delle vere e proprie pietre miliari dell’ etichetta. “Dawning” del 2009 e sua prima collaborazione con Marcel Dettmann, ha contribuito a far partire la label stessa e rimane sicuramente una traccia fondamentale della sua discografia.

Altre release degne di nota, per fare qualche nome, sono “Subzero” dall’EP Before One, e l’EP del 2010 Compression Session. Ma per molti comunque il suo “One” uscito nel 2009 rimane uno dei dischi imprescindibili della techno e una chiara prova di tutto il suo talento come produttore. Il suo talento non si ferma qui però, infatti si è messo anche alla prova in qualità di remixer per Kerri Chandler, Depeche Mode, Robert Hood and Kenny Larkin.

In più Ben Klock gestisce anche la sua etichetta Klockworks, fondata da lui nel 2006 come casa per tutte le sue produzioni più scarne e minimali. Il focus della label negli anni però è cambiato, diventando per lui un mezzo per presentare le sue produzioni più inaspettate e una piattaforma con cui supportare talenti emergenti, per esempio, Trevino, DVS1 e Etapp Kyle i quali hanno tutti pubblicato, nei primi anni della loro carriera, su Klockwork la cui crescita è stata sicuramente promossa da showcase di pregio in posti come il Village Underground di Londra, New York, Barcellona, Detroit e Berlino e molti altri.

Mennie, artista versatile e determinato ad emergere dalla scena italiana, il cui amore per la musica spazia attraverso tutte le sfumature della house e tocca anche la techno.

Dopo essere stato nominato da DjMag come uno dei più rappresentativi produttori house della emergente scena italiana ha raccolto sempre più elogi tra i colleghi e dalle riviste di settore come Faze Mag, Mixmag e DeepHouse Amsterdam.

Da qui le opportunità si fanno sempre più fitte e ha la possibilità di pubblicare pezzi originali e remix per etichette importanti come Poker Flat, Desolat, Exploited, Housewax, per nominarne alcune, cosa che gli ha permesso di trovarsi spesso in classifica e di girare l’ Europa suonando.

E la sua musica non ha fatto rimanere indifferenti i suoi pari: troviamo infatti spesso pezzi di Mennie nei set di artisti come LocoDice, Tanzmann, Groove Armada e altri ancora.

Inoltre é recentemente a far parte della famiglia Tenax, instaurando una collaborazione in studio con il suo amico Alex Neri per alcuni progetti che vedranno la luce in un futuro prossimo.

E allora questo Halloween abbandoniamo l’horror e i suoi brividi, e immergiamoci in brividi di piacere musicali sulla pista del Tenax! Don’t miss it!