Marcel Dettmann, il volto della techno al Tenax

Marcel Dettmann, il volto della techno al Tenax Marcel Dettmann, il volto della techno al Tenax

Un’altra serata imperdibile al Tenax per Nobody’s Perfect! sabato 6 ottobre con uno dei volti definitivi della Techno mondiale: Marcel Dettmann! A fare gli onori di casa ci pensa Luca Donzelli.

Dj e produttore, Marcel Dettmann è riconosciuto come uno dei più influenti protagonisti della techno contemporanea. Associato a posti iconici come il Berghain e Hard Wax, Dettmann rimane fedele alle sue radici pur continuando a innovare la sua interpretazione della musica elettronica e integrando la musica all’arte.

Cresciuto nella Repubblica Democratica Tedesca in una piccola città vicino a Berlino, Dettmann ha cominciato a sviluppare la sua passione per la musica elettronica sin da giovane. Gruppi come i Depeche Mode, i The Cure e i Front 242, il Post-Punk e l’ Industrial si possono annoverare tra le sue prime influenze musicali ancora prima che scoprisse la sua passione e la sua affinità per la Techno. Dal momento che nella città in cui viveva mancavano negozi di dischi specializzati in musica elettronica, tra il 1995 e il 1998 Dettmann cominciò a vendere vinili direttamente da casa sua. Comprava i dischi dai vari distributori, Hard Wax per citarne uno, per poi sia rivenderli tra il suo gruppo di amici e contribuire a diffondere la musica che amava, sia per costruire le basi di quella che sarebbe poi diventata la sua gigantesca collezione.

Come molti suoi amici a metà anni ‘90 Dettmann frequentava la vita notturna berlinese. I posti immancabili erano il Tresor e l’ E-Werk, vere e proprie istituzioni, dove i dj resident hanno infiammato la sua passione per la musica influenzata dal sound di Detroit e Chicago. Nel 1999, dopo molti party, arriva il momento di svolta: Dettmann comincia a lavorare come dj resident all’ Ostgut, il predecessore del Berghain. Poco dopo, dopo aver ricevuto un’offerta di lavoro da Hard Wax, decide finalmente di trasferirsi a Berlino e il suo passato da compratore e venditore di vinili gli garantisce una conoscenza profonda ed estesa della musica.

La ricerca musicale di Dettmann è instancabile: il fulcro è nuovi modi e nuove ispirazioni improntati a sviluppare e portare avanti il proprio concetto di musica elettronica. La sua etichetta MDR (Marcel Dettmann Records) serva da piattaforma per dare forma ad sua una visione musicale, e attraverso le release trova la soddisfazione di lanciare nuovi talenti della scena Techno. Come curatore e produttore, Dettmann favorisce un tipo di produzione che è al contempo senza tempo e innovativa. Le sue release comprendono due album su Ostgut Ton, numerosi singoli e remix per artisti di vari generi – Junior Boys, Fever Ray, Moderat, Commix, Clark e Laibach per fare qualche nome. Ha prodotto inoltre compilation per il Fabric di Londra, per il Berghain di Berlino , per la label belga Music Man, un DJ Kicks per la !K7 Records e un’uscita per la serie Selector di Dekmantel.

Fuori dal contesto del club Marcel Dettmann è ormai ampiamente considerato un artista artista poliedrico. Ha curato il sound concept per New Works, la mostra fotografica di Frederike Von Rauch, ha contribuito al progetto di danza contemporanea MASSE – insieme a Frank Wiedemann e alla coreografa Nadja Saidakowa collaborando con il Berghain e il Berlin State Ballet. Il suo singolo “Seduction feat. Emika” è stato colonna sonora per il film omonimo di Parker Ellerman.

Dj la cui passione per la musica non conosce limiti e uno dei volti rappresentativi del Berghain, Dettmann cerca di ispirare il suo pubblico con suoni crudi e minimali che sono bilanciati da sorprendenti momenti emozionali durante l’arco dei suoi set. A cavallo tra la Techno pura e tracce che attraversano 25 anni di storia della musica, Marcel Dettmann riesce a comunicare il suo messaggio sonoro e la sua estetica in modo straordinariamente naturale.

La passione per la musica il gusto raffinato e la maniacale attenzione per i dettagli sono i valori che da sempre caratterizzano l’approccio di Luca Donzelli, sin dal suo esordio nel mondo del clubbing. Grazie ai suoi set coinvolgenti e a idee originali è riuscito a salire alla ribalta della scena toscana diventando anche resident di alcuni dei migliori club della regione.

Il passo successivo è stato trasformare la produzione nel suo cavallo di battaglia.
Tracce come “Bottle Of Truth”, “Danzen Appeal”, “Burn That Gasoline”,and “Daemonesque” infatti lo lanciano a livello mondiale, riuscendo ben presto a metterlo in contatto con etichette sempre più importanti, come Titbit Music or Wow! Recordings”.
Da qui comincia una fruttuosa collaborazione con Mar-t,boss di Wow, che lo porta a suonare su palchi prestigiosi come quello della Sonar Week a Barcellona.

Il suo stile coinvolgente e la sua capacità tecnica lo portano a suonare a fianco dei migliori dj del mondo e ci fanno intuire che il futuro promette sempre meglio.
Nell’estate del 2014 arriva i party di apertura all’ Amnesia di Ibiza, poi per la terza volta il Sonar Off, varie serate al Tinì Soundgarden di Cecina e poi l’after party ufficiale della serata di chiusura dell’ Amnesia con più di 3000 persone. Dal settembre 2014 inizia una nuova avventura dietro le quinte per Wow! Recordings, label di Mar-T, sulla quale pubblica alcuni tra i suoi pezzi migliori.

Il 2015 poi lo vede impegnato nel suo debutto all’ EGG di Londra, poi al Cocobeach a Parigi e durante l’estate come resident per il party di Loco Dice all’ Amnesia: HYTE. Grandi soddisfazioni vengono anche dalle release: pubblica infatti su etichette importanti come “This and That” di Davide Squillace e su Hot Creations di Jamie Jones con il remix di “Going Back” dall’ album “Love Somebody” di Popof.

Le premesse quindi sono delle migliori. Noi non vediamo l’ora che sia sabato e di poter godere di tutta questa buona musica con voi. Ci vediamo in pista!