Una consolle tutta italiana questo sabato al Tenax: Alex Neri, Francesco Farfa e Andrea Fiorito!

Una consolle tutta italiana questo sabato al Tenax: Alex Neri, Francesco Farfa e Andrea Fiorito! Una consolle tutta italiana questo sabato al Tenax: Alex Neri, Francesco Farfa e Andrea Fiorito!

Alex Neri e Francesco Farfa, 2 leggende della musica elettronica italiana, insieme a Andrea Fiorito per continuare la celebrazione del XX anniversario di Nobody’s Perfect!

ALEX NERI

Questo sabato il padrone di casa Nobody’s Perfect torna a farci ballare dalla consolle del Tenax.

Non ha bisogno di presentazioni. A soli 13 anni inizia la sua carriera di DJ, passando presto dai club della Toscana a quelli nazionali, per esplodere successivamente in quelli europei, fino a fondare il progetto Planet Funk. Costruisce il marchio Kamasutra, sotto il quale usciranno pezzi di successo, e cura numerose produzioni che lo porteranno a far parlare di lui su diverse riviste del settore.

Proprio in questi giorni è uscita una sua bellissima intervista su Soundwall che potete leggere qui.

Nel frattempo gustatevi la sua ultima puntata de L’Almanacco, andata in onda su Radio Amblè.

 

FRANCESCO FARFA

Tra le colonne portanti del clubbing italiano spicca il nome di Francesco Farfa. Dj che ha fatto la storia del clubbing italiano. Un veterano della musica, dalla carriera decennale acclamata da pubblico e colleghi nazionali. Originario della Toscana, inizia la sua carriera negli anni ’80 esibendosi prima alla Y di Certaldo e poi nelle principali discoteche della regione: Barcaccina di Livorno, Imperiale di Tirrenia, Tartana di Follonica e Insomnia di Pisa. È durante una di queste notti che si dice Francesco sia stato ribattezzato “Farfa”, da “farfalla”; per il modo leggero in cui le sue mani lavorano al mixer e come metafora della sensazione che si prova ai suoi djset. “Svolazzando” da un club all’altro Farfa inizia a crearsi la sua tribù di seguaci e presto allarga i suoi confini con performances anche fuori dall’Italia, a partire da Parigi (dove partecipa alla nascita della Rave Age) e dall’Inghilterra.

A fine anni ’90 pubblica quattro release per la sua etichetta Audioesperanto, ma il successo definitivo arriva nel 2005 con l’uscita del suo primo album “Human Bridge”, subito apprezzato da pubblico e colleghi. Da quel momento il sound del dj toscano si fa strada nei più grandi club internazionali, tra cui il Pacha e lo Space di Ibiza, e lo porta a girare tutto il mondo. Un viaggio che si muove tra house e techno e con un tocco di suoni trance, per un’atmosfera magica che ancora oggi colpisce e che difficilmente è inquadrabile sotto un unico genere. Negli ultimi anni ha rilasciato una vasta gamma di dischi e collaborato con artisti come Farmakit, The Pleasure Team e Tony Verdi, oltre che aver prodotto tantissimi remix Caspar Pound, Charlie Hall, Dino Lenny, Robert Armani, Ekova e molti altri.

Essendo sempre alla ricerca di stimoli ed evoluzione sta attualmente concentrando le forze nella realizzazione di proprie produzioni musicali e nuove collaborazioni all’estero.

 

ANDREA FIORITO

Andrea Fiorito è un artista guidato dall’idealismo e alimentato da uno spirito creativo inquieto, classe 1980, uno dei primi djs nostrani a tentare la propria ascesa trasferendosi nella capitale della musica elettronica: Berlino. Una vera e propria scelta di vita che lo ha spinto a trasferirsi dalla sua Bari, dove nel frattempo coltiva molti anni di esperienza, raggiungendo la residency dei locali più noti della zona. Già a vent’anni dà prova del suo talento come produttore con risultati soddisfacenti tanto da diventare poco dopo titolare dell’etichetta The Flame Recordings, capace di sfornare ottime releases made in Italy. Ma il vero salto di qualità avviene a seguito della sua prima uscita su Cynosure di Mike Shannon con moderato mistico ep dalla quale ottiene eccellenti feedback da tutti i maggiori addetti ai lavori come Ricardo Villalobos, 2000 and one, Laurent Garnier, Mathias Kaden e Onur Ozer e Davide Squillace. Da qui la costanza e l’impegno lo portano ad un ulteriore salto di qualità fondamentale per la sua carriera. L’uscita del suo ep “Proprio Tango” su Get Physical Music , una delle più note e rinomate label della scena elettronica berlinese. Ecco allora che le sue esibizioni al Bar25 o al Watergate cominciano ad essere sempre più frequenti e il suo nome comincia a diventare una certezza. Andrea ha raggiunto una grande maturità e un’esperienza tale da essere considerato uno dei nostri migliori portabandiera nella città dell’ex muro.